sabato 12 febbraio 2011

Pasta con ragù di coccio o gallinella di mare,o....voi come lo chiamate?






Oggi un primo piatto di pesce, con un tipo di pesce molto saporito, il coccio o detto anche gallinella di mare, ma ho scoperto che questo pesce viene chiamato in tanti altri modi dialettali :

Gallinella o Mazzola

Nome scientifico:

Trigla lucerna (Linneo, 1758)

Nomi dialettali:
capone gallinella
luserna
maziola
capomazzo
testa grossa
capuane
angiulu
cuoccio
angiliedda
cheuffano
capone panaricolo
cuocciolo
fasciana
baladora.

E voi come lo chiamate? mi farebbe piacere sapere se usate uno dei nomi descritti o ce ne ancora qualcun'altro?!?, ma mi piacerebbe ancora di più riuscire ad accostare al nome la regione, ad esempio qui a Napoli lo chiamiamo cuoccio.....
Intanto è un pesce saporito sia bollito, in zuppa che con la pasta quindi buonappetito!.





Filetti di coccio gallinella da circa 1kg.
400 gr. di paccheri,
350 gr. di pomodorini ciliegia,
1 spicchio d'aglio,
Vino bianco.
Olio extravergine d’oliva.
Prezzemolo.
Peperoncino, un pizzico
Sale.
Pepe.


Preparazione per 4 persone:

Pulire e lavare i filetti di coccio. Mettere dell'olio in una larga padella, unire uno spicchio d'aglio e i filetti di coccio tagliati a pezzetti, ma tenendone da parte 4 interi. (Con le lische e le teste preparare un brodetto di pesce).
Fare rosolare leggermente i pezzi di pesce e versare il vino bianco. Fare sfumare e aggiungere i pomodorini tagliati a meta'. Cuocere a fiamma bassa. Salare e pepare a piacere e  bagnare con un pò di brodetto di pesce.
Fare rosolare brevemente i 4 filetti di pesce in olio aglio e prezzemolo, salare leggermente e poi metterli da parte tendoli coperti e in caldo.(l'olio che avanza da questa cottura unirla al suglo già pronto)
Cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Scolarela molto al dente e ultimare la cottura facendola saltare
in padella col sugo. Cospargere di prezzemolo e peperoncino e servite adagiando su ogni piatto il filetto intero.





13 commenti:

  1. Wow ottima idea brava Gabriella !!!
    Un bacione e buon week-end dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  2. è sempre un piacere passare nel tuo blog!!!!complimenti per la bellissima ricetta!baci!

    RispondiElimina
  3. MMMM! che delizia!!
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  4. Che acquolina questo primo, i paccheri sono un formato perfetto da abbinare a questo delizioso sughetto. Io la chiamo gallinella ed è un pesce che mi paice molto anche se non cucino spessissimo. Baci, buon we

    RispondiElimina
  5. Gallinella... E questo ragù è fantastico, non appena troverò delle gallinelle fresche te lo copio. Ciao.

    RispondiElimina
  6. Per me gallinella, ma quale che sia il nome, mi sembra fantastica la ricetta... pasta e pesce sono ineguagliabili!! Buona domenica cara. Deborah

    RispondiElimina
  7. Bellezza mia e questi paccheri cò stì cuocci,sono la fine del mondo!!Festeggerei alla grande questo Napoli scatenato,che ne dici Gabri ce lo pappiamo un bel piattone??
    Baci tesò!!

    RispondiElimina
  8. ottimo! anche in Toscana si chiama Gallinella, il pesce cappone invece è lo scorfano rosso
    Ti aspetto per le acciughe!
    Ciao
    Cris

    RispondiElimina
  9. da noi si chiama gallinella ma non la vediamo quasi mai

    RispondiElimina
  10. Complimenti! Abbiamo lo stesso metodo di cottura del pesce: trattamento limitatissimo delle parti nobili e estrazione del gusto per condire pasta o risotti dagli "scarti".
    A proposito da noi si chiama Cueccl cioè Cocciolo.

    RispondiElimina
  11. Ho postato la ricetta, Mimmo viene da facebook, ne avevo parlato anche li di questa tua preparazione. Ciao e grazie ancora. Baci.

    RispondiElimina
  12. In Liguria la chiamiamo decisamente gallinella, il pesce cappone per noi è proprio un altro, diverso in tutto e soprattutto nel sapore.
    La prepariamo alla ligure, con pinoli, olive taggiasche, vino pigato e timo.

    Un bacetto,

    Fabi

    RispondiElimina